L’integrazione apparente, tra capolarato, sfruttamento e diritti negati

I lavoratori agricoli indiani sotto il caporalato caporalato e gli operai bengalesi e albanesi di Fincantieri sono accomunati da turni estenuanti pagati pochissimo e spesso in ritardo, abusi e incidenti sul lavoro taciuti, dipendenze derivate dalla necessità di doparsi per lavorare. I decreti sicurezza hanno solo peggiorato la situazione.