Dmitrij Palagi

Dmitrij Palagi

Nato nel 1988 in Unione Sovietica, subito prima della caduta del Muro. Iscritto a Rifondazione dal 2006, subito prima della sconfitta de "la Sinistra l'Arcobaleno". Laureato in filosofia, un dottorato in corso di Studi Storici, una collaborazione attiva con la storica rivista dei macchinisti "ancora IN MARCIA".

«Vivere in un mondo senza evasione possibile dove non restava che battersi per una evasione impossibile» (Victor Serge)

 

Giovedì, 13 Dicembre 2018 00:00

Marx oltre i luoghi comuni (di Paolo Ferrero)

A duecento anni dalla nascita di Marx, così come per il centenario della rivoluzione russa e per il cinquantesimo del 1968, l’editoria propone negli scaffali numerosi testi.

Un film di Fanny Ardant, trasposizione dell'omonimo romanzo di Jean-Daniel Baltassat. Gérard Depardieu a vestire i panni del baffone .

Venerdì, 23 Novembre 2018 00:00

Robin Hood: molotov e distintivo

Robin Hood. L’origine della leggenda è un film da compagni, quindi chiudiamo gli occhi sull’improbabile malriuscita dell’operazione cinematografica. Il rischio di cadere in questa tentazione esiste, ma la realtà la rende inequivocabilmente sbagliata.

Si è da poco conclusa la seconda stagione di The Deuce - La via del porno. A crearla David Simon e Geroge Pelecanos, nomi noti a chiunque abbia avuto il privilegio di guardare The Wire.

Quella che segue non è una recensione. Purtroppo le condizioni materiali impediscono di trovare il tempo necessario per poter scrivere del rapporto tra i romanzi di Wu Ming e la storia, o anche solo per analizzare la realtà richiamata dall’ultima opera proposta al pubblico dal collettivo, Proletkult. Sono solo alcune considerazioni sparse, opinioni di un sedicente comunista, aggrappato alla speranza di avere un’identità politica aperta e alla ricerca di un contesto in cui quest’ultima possa recuperare un senso riconosciuto.

Benvenuti tra le rovine della città eterna. La scelta di Gregorio IX di abbandonare Avignone impone un alto prezzo. Vi accolgono decadenza e immoralità.

Quanto tempo dedicate ai vostri dispositivi mobili? Sui cellulari sono disponibili applicazioni capaci di rispondervi nel dettaglio. Vi danno l’illusione di avere i mezzi per un consumo consapevole e critico. Una percezione di controllo alla base di quello che può apparire come un fascino irresistibile di «un convincente effetto di realtà».

Fu la Spagna! Lo sguardo fascista sulla Guerra civile spagnola è una mostra fotografica, a ingresso gratuito, visitabile fino al 18 novembre 2018, a Roma, presso il Teatro dei Dioscuri al Quirinale.

Laterza ha inaugurato una serie di testi dedicata ai «10 giorni che hanno fatto l’Italia».

Mercoledì, 29 Agosto 2018 00:00

Fine agosto al cinema

Il problema del consumo cinematografico, in termini di offerta, ritorna ciclicamente in Italia, tutte le estati. Con l’avvicinarsi di settembre la situazione pare effettivamente sbloccarsi, così come le giornate delle anteprime (nell’ambito del programma CinemaDays) hanno rappresentato il tentativo di integrare gli abituali schermi a cielo aperto.
Senza pretesa di grandi recensioni, sperando di fare cosa utile, si tenta qui uno sguardo complessivo sull’offerta attuale, ben sapendo come il nuovo Mission: Impossible (uscita in Italia il 29 agosto, oggi) rappresenti una novità importante, almeno in termini di botteghino.

Pagina 1 di 18

Free Joomla! template by L.THEME

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti.